spinner

Il Circolo Veneto

Chiamaci ora +39 366 5485532

Articolo di Maurizio Cerruti su "Il Gazzettino" Chi ha buona memoria e qualche anno sulle spalle ricorderà che una volta in Italia parlare male dell'Europa era come dire male di Garibaldi. L'euroscetticismo era considerato un lusso snobistico da popoli nordici o roba da stalinisti. C'era la convinzione che noi mediterranei dall'Europa unita avremmo avuto tutto da guadagnare. Poi è arrivato l'euro, 15 anni fa, e gli italiani hanno cominciato a fare i conti con le politiche europee di rigore. Il vento è cambiato. Siamo o non siamo un popolo di (pochi) santi, di navigatori a vista e di europeisti pentiti? Oggi

Nel convegno del Circolo Veneto i tre relatori sono concordi: “Senza ragionare a livello internazionale non ce la faremo ad uscire da questa crisi" Una serata piena di contenuti, quella trascorsa al Circolo Veneto venerdì sera nell’incontro promosso all’interno della Scuola di Formazione Politica 2013-2014. Il cast dei relatori prometteva una serata scoppiettante, ed il pubblico non si è certo annoiato, provocato e ammirato dalla consoscenza dei relatori sulle tematiche affrontate. A tema c’era “L’Europa assediata: la risposta italiana ad est e nel mediterraneo”, con un accenno fondamentale al ruolo che la strategia deve avere nei contesti di geopolitica attuali. Il primo ad intervenire

  Riprendono gli incontri del Circolo Veneto nell’ambito della Scuola di Formazione Politica. Venerdì sera alle 20.00, come di consueto al Novotel di Mestre (tangenziale uscita Castellana), si parlerà di Europa mettendo a tema “L’Europa assediata: la risposta italiana ad Est e nel meditteraneo”. Ad accompagnarci in questo viaggio in cui Italia ed Europa vanno a braccetto ci saranno dei veri esperti del settore. A cominciare da Arduino Paniccia, professore di Studi Strategici presso l’Università degli studi di Trieste, e autore di numerosi libri riguardanti le strategie geopolitiche. Il suo ultimo libro “Trasformare il Futuro - Manuale di Strategia” è stato un vero successo. La previsione

Convegno spumeggiante venerdì sera al Novotel. Il Circolo Veneto ha chiamato a parlare di Riforme Costituzionali il docente di Diritto Costituzionale dell’Università degli Studi di Padova Mario Bertolissi ed il Senatore Paolo Giaretta. Introdotti dal Presidente del Circolo  Veneto Cesare Campa i due relatori hanno dimostrato grande conoscenza degli argomenti ed una passione ed interesse contagiosi sui temi a dibattito. La Riforma del Titolo V e l’abolizione del Senato della Repubblica i temi scelti per questo incontro. Mario Bertolissi dal canto suo inizia con una provocazione che riprenderà spesso durante il suo intervento: “Che cosa ci capiterà se per l'ennesima volta questa