spinner

Il Circolo Veneto

Chiamaci ora +39 366 5485532

“L’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro” (art. 1). “La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendono effettivo questo diritto. Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un’attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società” (art. 4). “Il lavoratore ha diritto a una retribuzione proporzionata alla quantità e alla qualità del suo lavoro e in ogni caso sufficiente ad assicurare a sé e alla sua famiglia un’esistenza libera e dignitosa” (art. 36). Sono, questi, i capisaldi in tema di lavoro

Pur a fatica, pur lentamente, ma il treno dell'economia sembra che cominci a ripartire. Dopo la crisi, il Veneto guarda con fiducia al futuro e dal suo consueto "tirarsi su le maniche" è pronto ad accogliere le sfide che troverà  lungo la sua strada, per garantire il proprio contributo alla crescita, allo sviluppo, al benessere delle persone. "Imprese. Strategie e nuovi scenari competitività", è il tema del prossimo incontro della Scuola di formazione politica, in programma per venerdì 17 novembre, alle 20, al Novotel di via Ceccherini a Mestre (uscita Castellana della tangenziale). Un'occasione per un'analisi a tutto tondo dello stato di salute

La filiera dell’alimentazione : made in Venice, made in Italy o ……? Che “peso”, economico e sociale, ha l’agricoltura e l’agroalimentare nel Veneto di oggi? A questa domanda proveranno a rispondere i protagonisti del settore primario regionale, nel prossimo incontro della Scuola di formazione, in programma venerdì 20 ottobre alle 20 al Novotel di via Ceccherini a Mestre (rotonda Castellana della tangenziale). L’attenzione sarà focalizzata, in particolare, sul fil rouge che da sempre accompagna l’attività agricola in Veneto: dalla società rurale di una volta, che nelle famiglie patriarcali ha avuto il suo cardine essenziale, alle sfide di questo tempo in cui il settore

Manca circa un mese al referendum sull'autonomia del Veneto. Il 22 ottobre saremo chiamati a dire se vogliamo che la nostra Regione apra una trattativa con lo Stato per avere più competenze e, insieme, più risorse da trattenere sul territorio. Di per sé, è una domanda retorica: il punto non sarà  la vittoria (scontata) del SI barrato sulla scheda elettorale, quanto piuttosto il numero dei partecipanti alle urne. Il governatore Luca Zaia, che sull'iniziativa si gioca indiscutibilmente buona parte della sua carriera politica, sottolinea che più saranno i veneti a votare favorevolmente e più Roma dovrà  essere disponibile a concedere quell'autonomia che il

  Dopo la pausa pasquale riprendono i convegni del Circolo Veneto all’interno della Scuola di Formazione Politica 2013/2014. Il prossimo sarà venerdì 9 Maggio alle 20.00 al Novotel (tangenziale uscita Castellana) e avrà come tema la sussidiarietà ed il federalismo all’interno dell’Europa. Quando si parla di principio di sussidiarietà, si intende “quel criterio in base al quale un tipo di azione (o una specifica azione) spetta prioritariamente ad un determinato soggetto di livello inferiore rispetto ad un altro e può” (deve) “essere svolto in tutto o in parte da un altro soggetto, al posto o ad integrazione del primo, se e solo

Nel convegno del Circolo Veneto i tre relatori sono concordi: “Senza ragionare a livello internazionale non ce la faremo ad uscire da questa crisi" Una serata piena di contenuti, quella trascorsa al Circolo Veneto venerdì sera nell’incontro promosso all’interno della Scuola di Formazione Politica 2013-2014. Il cast dei relatori prometteva una serata scoppiettante, ed il pubblico non si è certo annoiato, provocato e ammirato dalla consoscenza dei relatori sulle tematiche affrontate. A tema c’era “L’Europa assediata: la risposta italiana ad est e nel mediterraneo”, con un accenno fondamentale al ruolo che la strategia deve avere nei contesti di geopolitica attuali. Il primo ad intervenire

  Riprendono gli incontri del Circolo Veneto nell’ambito della Scuola di Formazione Politica. Venerdì sera alle 20.00, come di consueto al Novotel di Mestre (tangenziale uscita Castellana), si parlerà di Europa mettendo a tema “L’Europa assediata: la risposta italiana ad Est e nel meditteraneo”. Ad accompagnarci in questo viaggio in cui Italia ed Europa vanno a braccetto ci saranno dei veri esperti del settore. A cominciare da Arduino Paniccia, professore di Studi Strategici presso l’Università degli studi di Trieste, e autore di numerosi libri riguardanti le strategie geopolitiche. Il suo ultimo libro “Trasformare il Futuro - Manuale di Strategia” è stato un vero successo. La previsione

Convegno spumeggiante venerdì sera al Novotel. Il Circolo Veneto ha chiamato a parlare di Riforme Costituzionali il docente di Diritto Costituzionale dell’Università degli Studi di Padova Mario Bertolissi ed il Senatore Paolo Giaretta. Introdotti dal Presidente del Circolo  Veneto Cesare Campa i due relatori hanno dimostrato grande conoscenza degli argomenti ed una passione ed interesse contagiosi sui temi a dibattito. La Riforma del Titolo V e l’abolizione del Senato della Repubblica i temi scelti per questo incontro. Mario Bertolissi dal canto suo inizia con una provocazione che riprenderà spesso durante il suo intervento: “Che cosa ci capiterà se per l'ennesima volta questa

Dopo l’incontro di sabato 18 gennaio, il Presidente del Consiglio Matteo Renzi ha detto di aver trovato una “profonda sintonia” con Silvio Berlusconi su tre proposte: legge elettorale, riforma del Senato e riforma del Titolo V della Costituzione. Di legge Elettorale si è già parlato recentemente nella serata con i Senatori Mario Dalla Tor e Pierantonio Zanettin. Nell’incontro di venerdì verranno messi a temi gli altri due argomenti all’ordine del giorno della  Politica Italiana. Il Titolo V è quella parte della Costituzione italiana in cui vengono “disegnate” le autonomie locali: comuni, province e regioni. L’attuale struttura delle regioni deriva da una serie di riforme del