Sito in aggiornamento

Prosegue il ciclo di convegni della Scuola di Formazione Politica promossi dal Circolo Veneto. Il prossimo appuntamento sarà venerdì 24 Gennaio alle 20.00 al Novotel di Mestre. Si parlerà insieme all'On. Valdo Spini del suo libro “La Buona Politica – Da Machiavelli alla Terza Repubblica”. Relatori saranno lo scrittore del libro, già sottosegretario al Ministero dell’Interno e agli Esteri, Assessore alla Cultura nel Comune di Firenze e Ministro dell’Ambiente nel Governo Ciampi; ed il Presidente del Circolo Veneto, l’On. Cesare Campa. Un percorso, quello scritto dall’Onorevole Valdo Spini, in cui rivivono personaggi, avvenimenti, snodi fondamentali della storia dell’Italia Repubblicana: dal Psi degli

Si è svolto venerdì 10 Gennaio al Novotel il convegno sulla Città Metropolitana organizzato dal Circolo Veneto nella ambito della Scuola di Formazione Politica 2013-2014. Ad aprire le danze il Presidente del Circolo On. Cesare Campa ha illustrato i passaggi fondamentali e significativi della legge approvata alla Camera il 21/12/2013 e che vedrà il vaglio del Senato entro il prossimo mese di Febbraio. Oltre agli aspetti normativi l’onorevole Campa ha ricordato come sono 30 anni che si parla di Città Metropolitana senza che, fino ad ora, sia stato fatto alcun passo avanti. Dopo l’Onorevole Campa ha preso la parola l’Assessore al Comune

  Primo appuntamento del 2014 per la Scuola di Formazione Politica fissato per il 10 Gennaio. Come di consueto alle 20.00 presso il Novotel di Mestre si terrà l’incontro sulla “Città Metropolitana – Nuove prospettive di crescita e sviluppo economico” . La Città Metropolitana di Venezia dopo un lungo iter burocratico e normativo sta per diventare realtà. Dopo il DDL approvato dal governo Monti il progetto per la nascita della città metropolitana ha avuto un piccolo rallentamento nell’arco del 2013 con un’improvvisa accelerazione nel Settembre scorso. Proprio il Ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie Locali Graziano Del Rio ha confermato come

La Pittura del '700  è stata il tema della lezione di Scuola di Formazione Politica del 13/12/2013. Marco Ladiana, coordinatore culturale del Circolo Veneto e relatore della serata, ha elaborato un cammino sintetico ma ricco di contenuti per l'arte visiva del XVII secolo presentando i maggiori esponenti in un periodo davvero ricco di artisti in un contesto di crisi per la vita politica e sociale dello Stato. L'analisi di Ladiana ha coinvolto 4 pittori, visti come i simboli del secolo sopracitato: Tiepolo, Canaletto, Guardi e Longhi. Ognuno di questi è stato catalogato secondo il suo stile artistico e poi sono state mostrate

Il secolo della decadenza politica, ma della supremazia artistica. È il Settecento veneziano con la sua straordinaria e multiforme stagione pittorica. Il 13 Dicembre alle 20.00 si terrà la quinta lezione della Scuola di Formazione Politica sul libro “Il Settecento veneziano – La pittura” di Pedrocco. Il libro fa parte della collana “Il Settecento Veneziano” e sarà l’occasione, insieme al dott. Marco Ladiana e alla Prof.ssa Michela Urban, di ripercorrere un secolo di strepitosa fioritura dell’arte visiva. La stagione felice della pittura veneziana del Settecento, che acquisisce subito - attraverso i suoi protagonisti - una dimensione europea si sviluppa con la fine

Il tema della riforma della Giustizia in Italia è stato l’argomento al centro di un dibattito organizzato dall'associazione “Il Circolo Veneto” presso il Novotel di Mestre. Ospiti d’eccezione, davanti ad una nutrita e attenta platea, Daniele Grasso Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Venezia, l’Onorevole Maurizio Paniz già Presidente della Commissione Giustizia presso la Camera dei Deputati , Ennio Fortuna già Procuratore Regionale presso la Corte d’Appello di Venezia. Una squadra di assoluto livello moderata e introdotta, come di consueto, dall'Onorevole Cesare Campa, Presidente del Circolo Veneto. “Mi chiedo se davvero la riforma della Giustizia sia una prospettiva condivisa nelle intenzioni, nei fatti e concretamente possibile nel futuro – ha sottolineato

La Riformadella Giustizia è uno dei temi politici più caldi degli ultimi mesi. Il caso Cancellieri non ha fatto che acuire il problema e l’urgenza di compiere il processo di riforma. Il Governo Letta deve, di fatto, muoversi tra due tipi di riforme: quelle di tipo economico e quelle di tipo istituzionale. Dal punto di vista delle riforme istituzionali c’è alla ribalta la questione «giustizia». Che, a sua volta, si declina in 4 grandi filoni: 1) carceri, indulto e amnistia; 2) riforma della giustizia e documento dei «saggi»; 3) procedura di infrazione europea sulla responsabilità civile dei magistrati; 4) referendum radicali. In un’intervista recente il

Non solo Goldoni, la produzione letteraria del ‘700 Veneziano Il Settecento è l'ultimo secolo di vita per Venezia, ormai condannata dalle circostanze storiche e dalla sua intrinseca debolezza ad una neutralità disarmata che vedrà il suo territorio percorso dagli eserciti francese e austriaco nelle diverse guerre che insanguinarono il secolo. È anche il secolo che vede la cultura in tutte le sue manifestazioni - artistiche, letterarie, musicali - raggiungere a Venezia livelli elevatissimi. Particolarmente sorprendente la produzione letteraria, visto che Venezia non è mai stata la città delle lettere. "Non cerchiamo poeti in Venezia - scrisse Vittorio Cian un secolo fa -

  Può un libro pubblicato 500 anni fa essere uno spunto per la politica di oggi? Che legami può avere con l'attualità? Questa è la sfida posta dalla seconda lezione della Scuola di Formazione Politica programmata per il 18 Ottobre alle 20.00 presso il Novotel di Mestre. Ad accompagnarci nella scoperta di uno dei libri più letti e sempre fondamentale per la formazione politica ci saranno due docenti dell'Università Cà Foscari di Venezia: Daniele Goldoni, professore di Estetica, e Bruno Bernardi, docente di Economia. Una serata importante per approfondire la conoscenza di uno dei trattati più famosi della storia e per cercarne l'attualità.

C’è un epoca nella storia della Repubblica Serenissima nella quale la sua gloria e la sua potenza di Stato si consumavano in un mesto tramonto. Paradosso della storia, il medesimo periodo è conosciuto come il più vitale per la cultura di Venezia. E’ tutto accaduto nel Settecento veneziano, che ha visto la nostra città esprimere  più che mai una grandezza nella letteratura, nella pittura e nel teatro. Tramonto della politica e gloria delle arti. C’è una lezione che possiamo ricavarne oggi? E’ questo il fil rouge che seguirà il prossimo anno della scuola di formazione politica del Circolo Veneto. Voglio ringraziare sin