spinner

Il Circolo Veneto

Chiamaci ora +39 366 5485532

Un tempo era considerato "il Sud del Nord", poi è diventato " la locomotiva d'Italia", grazie allo spirito d'impresa e alla laboriosità della sua gente ma anche ad alcuni valori fondanti molto radicati, dalla fede alla famiglia. In concomitanza con la sua crescita economica e sociale, il Veneto ha via via sviluppato una crescente richiesta di autonomia, diventando capofila di quell'anelito federalista che con l'arrivo della Seconda Repubblica ha trovato voce soprattutto nella Lega nord. D'altra parte, la pesante incidenza delle tasse e di trasferimenti dello Stato inferiori alle risorse prodotte sul territorio è una situazione sotto gli occhi di tutti. Così come è oggettiva la disparità con le Regioni

In questi giorni il Governo sta elaborando il Documento di economia e finanza (Def) e la cosiddetta Manovrina. Far quadrare i conti, soprattutto in tempi di crisi perdurante com'è quella che stiamo attraversando ormai da anni, è uno degli impegni più delicati per la classe politica, chiamata ad assicurare l'equilibrio e, insieme, a sostenere una crescita che in un contesto nazionale e mondiale così travagliato continua a essere faticosa, assestandosi non oltre il punto percentuale. "Un'agenda economica per l'Italia: tasse, spesa e debito", è il titolo del prossimo incontro della Scuola di formazione in programma dopodomani venerdì 21 aprile, alle

"Il Veneto ieri, oggi e domani". E' questo il titolo del prossimo incontro della Scuola di formazione, in programma venerdì 17 marzo, alle ore 20, al Novotel di via Ceccherini (uscita Castellana della tangenziale) a Mestre. A discutere di com'è evoluta e sta cambiando la regione sotto il profilo politico, economico e sociale, interverranno Francesco Jori, giornalista editorialista del gruppo Finegil, e Vittorio Filippi, sociologo editorialista del Corriere del Veneto. Introduce il presidente Cesare Campa, modera Bruno Bernardi, docente di Ca' Foscari.

Riutilizzare il territorio, recuperando e riqualificando l’edilizia esistente, è un obbligo ma anche un’opportunità, di fronte al degrado che caratterizza certe periferie, e non solo, e ai fenomeni climatici (ad es. le alluvioni) sempre più frequenti. Se n’è discusso nell’incontro del 17 febbraio scorso della Scuola di formazione, con Stefano Munarin, docente di Urbanistica allo IUAV; Mario Dalla Tor, senatore relatore del disegno di legge 2383 sul contenimento del consumo e riuso del suolo edificato, e Massimiliano De Martin, assessore comunale all’Urbanistica. Nell’introdurre gli interventi, il presidente Cesare Campa ha posto in premessa che “il contenimento del territorio e la

"La gestione del territorio tra passato e nuove sfide". E' questo il titolo del prossimo incontro della Scuola di formazione, in programma venerdì 17 febbraio alle 20, al Novotel di via Ceccherini (uscita Castellana della tangenziale). A discuterne saranno: Stefano Munarin, docente di Urbanistica allo IUAV di Venezia; Massimiliano De Martin, assessore comunale all'Urbanistica, Edilizia e Ambiente; Mario Dalla Tor, senatore e relatore del disegno di legge su "Contenimento del consumo e riuso del suo edificato". Modera Bruno Bernardi, docente di Ca' Foscari.

“Mediterraneo mare monstrum? Come guerre, terrorismo e migrazioni stanno destabilizzando l’Unione europea”. E' questo il titolo del prossimo incontro della Scuola di formazione, in programma venerdì 20 gennaio, alle ore 20, al Novotel di via Ceccherini (uscita Castellana della tangenziale) a Mestre. A discutere di politica estera e dei nuovi scenari internazionali che si stanno delineando, interverranno Arcangelo Boldrin, presidente di Fondaco Europa, ed Elisabetta Gardini, capogruppo di Forza Italia all'Europarlamento. Modera Bruno Bernardi, docente di Ca' Foscari.

Alla fine del primo semestre di attività della Scuola di Formazione, il Circolo Veneto desidera coinvolgere tutti i partecipanti in una serata di festa in programma per venerdì 17 giugno, sempre alle 20, sempre al Novotel di via Ceccherini – uscita Castellana della tangenziale. Nell’occasione si terrà l’assemblea dei soci, con all’ordine del giorno l’approvazione del bilancio alla data del 31 dicembre scorso, e quindi la consegna ufficiale degli attestati di partecipazione alle conferenze mensili, per l’anno accademico 2015-16. Nell’occasione, il senatore Paolo Giaretta presenterà l’ultima sua pubblicazione intitolata “La necessità della politica al tempo dell’antipolitica”, con accompagnamento musicale. Seguirà anche un piccolo

“La regionalizzazione dell’Irpef” è stato il tema dell’ultimo incontro del primo semestre d’attività della Scuola di formazione del Circolo Veneto. Ne hanno discusso lo scorso 20 maggio l’autore della proposta di legge approvata dal Consiglio regionale, Antonio Guadagnini; Alberto Giorgetti, deputato di Forza Italia e presidente della Commissione Bilancio; Simonetta Rubinato, deputata del Partito democratico e componente della Commissione per l’attuazione del federalismo fiscale; Federico D’Incà, deputato e attuale capogruppo del Movimento 5 Stelle, moderati dalla giornalista del Gazzettino Alda Vanzan. “La mia idea – ha detto Guadagnini – è che non c’è autonomia senza possibilità di avere risorse proprie. Pertanto è

" La regionalizzazione dell'Irpef " è il titolo del prossimo incontro promosso dalla Scuola di Formazione de Il Circolo Veneto che sarà il 20 maggio 2016 alle ore 20,00 sempre al Novotel di Mestre. L'Irpef,acronimo di imposta sul reddito delle persone fisiche, è un adempimento che tutti siamo chiamati ad osservare. Pagarla, secondo il principio di progressività sul reddito percepito, è un dovere che tutti dovrebbero sentire obbligatorio di fronte alla necessità di compartecipare alle spese dei servizi pubblici. Vero e certo è, però, che spesso non mancano le storture sulla base delle quali più volte si è ipotizzata una riforma

Tutti d'accordo sul referendum per l'autonomia regionale. Anche se di partiti diversi, l'idea di far pronunciare i veneti sulla possibilità di avere dallo Stato più poteri e maggiori risorse, viene sposata in maniera bipartisan. E' quanto scaturito dall'incontro promosso l'altra sera al Novotel di via Ceccherini dal Circolo Veneto di Cesare Campa, a cui hanno preso parte il vicepresidente del Consiglio regionale Massimo Giorgetti (Fi), l'assessore al Turismo Federico Caner (Lega), la componente della Commissione parlamentare per l'attuazione del federalismo fiscale Simonetta Rubinato (Partito democratico) e il consigliere regionale Jacopo Berti (Movimento 5 stelle). Nel dibattito moderato dal giornalista del