spinner

Il Circolo Veneto

Chiamaci ora +39 366 5485532

Dopo l’incontro di sabato 18 gennaio, il Presidente del Consiglio Matteo Renzi ha detto di aver trovato una “profonda sintonia” con Silvio Berlusconi su tre proposte: legge elettorale, riforma del Senato e riforma del Titolo V della Costituzione. Di legge Elettorale si è già parlato recentemente nella serata con i Senatori Mario Dalla Tor e Pierantonio Zanettin. Nell’incontro di venerdì verranno messi a temi gli altri due argomenti all’ordine del giorno della  Politica Italiana. Il Titolo V è quella parte della Costituzione italiana in cui vengono “disegnate” le autonomie locali: comuni, province e regioni. L’attuale struttura delle regioni deriva da una serie di riforme del

Protagonista del quarto numero dei «Quaderni del Circolo Veneto» è il Settecento veneziano. Rispetto ai numeri precedenti il volume in esame introduce alcune novità, come la compartecipazione alla sua stesura di vari studiosi di letteratura, politica e storia dell'arte. Il volume, a cura di Chiara Marin, ispirandosi alla collana realizzata da Corbo e Fiore Editori sul Settecento veneziano, analizza in particolare alcuni aspetti del secolo dei lumi, quali la politica, la letteratura e le arti figurative. L'intento è quello di riassumere un'epoca in cui, se da un punto di vista artistico Venezia conobbe forse il suo apice, con protagonisti quali Tiepolo, Goldoni e Vivaldi, di contro,

Prosegue il ciclo di convegni della Scuola di Formazione Politica promossi dal Circolo Veneto. Il prossimo appuntamento sarà venerdì 28 Febbraio alle 20.00 al Novotel di Mestre. Il tema di quest’incontro sarà: “Fatti e Misfatti: 5 anni di crisi, l’impatto delle manovre finanziarie sull’economia e sui conti pubblici nazionali”con il dott. Andrea Cestari del Centro Studi Sintesi e con il Prof. Bruno Bernardi dell’Università Ca’ Foscari di Venezia. A coordinare gli interventi, come di consueto, il Presidente del Circolo Veneto On. Cesare Campa. Sono ormai trascorsi cinque anni dall’inizio della crisi, scoppiata oltreoceano nell’autunno 2008 e rapidamente propagatasi in Europa e in Italia. Nel nostro Paese, gli effetti direttamente

  Nuovi scenari politici e un nuovo sistema elettorale che potrebbe finalmente garantire stabilità e governabilità al nostro Paese. E se su vari fronti emergono le criticità per un sistema di voto, l'Italicum, ancora in buona parte da rivedere e modificare, c'è chi ne apprezza comunque le intenzioni, considerandolo un buon “passo avanti” rispetto al vecchio sistema del “Porcellum”. A discutere su pregi e difetti del nuovo Italicum e a illustrare il proprio pensiero e giudizio in merito, ci hanno pensato due ospiti d'eccezione come i senatori Mario dalla Tor e Pierantonio Zanettin, intervenuti giovedì sera al Novotel di Mestre, al convegno

Riprendono i convegni organizzati dal Circolo Veneto nell’ambito della Scuola di Formazione Politica 2013/2014. Giovedì 13 Febbraio alle 20.00 al Novotel di Mestre, eccezionalmente non di venerdì, si parlerà di Riforma Elettorale. Il tema della Riforma Elettorale è molto caldo nel nostro Paese. A partire dal 4 Dicembre 2013, quando la Corte Costituzionale ha dichiarato illegittimo il sistema di voto del “Porcellum”, è cominciata la caccia ad un sistema che potesse sostituire quello attuale e che garantisse la governabilità al Paese. È noto come i due principali partiti abbiano trovato un accordo di massima per la costituzione della nuova legge elettorale, con

Un incontro davvero interessante quello che ha visto protagonista l’On. Valdo Spini con Il Circolo Veneto venerdì 24 Gennaio. A partire dal suo libro “La Buona Politica- Da Machiavelli alla Terza Repubblica” Spini, insieme all’On. Campa, ha ripercorso fatti, storie, aneddoti della Prima e Seconda Repubblica arrivando a toccare i temi dell’attualità come la riforma elettorale e la Città Metropolitana. Partendo dalla figura di Machiavelli, di fatto un professionista esiliato dalla famiglia dei Medici a Firenze, e, dal “Principe”, Spini ci riporta all’attualità del pensiero di Machiavelli: da una parte la necessità che ritorni il Primato della Politica, intesa come siano

Prosegue il ciclo di convegni della Scuola di Formazione Politica promossi dal Circolo Veneto. Il prossimo appuntamento sarà venerdì 24 Gennaio alle 20.00 al Novotel di Mestre. Si parlerà insieme all'On. Valdo Spini del suo libro “La Buona Politica – Da Machiavelli alla Terza Repubblica”. Relatori saranno lo scrittore del libro, già sottosegretario al Ministero dell’Interno e agli Esteri, Assessore alla Cultura nel Comune di Firenze e Ministro dell’Ambiente nel Governo Ciampi; ed il Presidente del Circolo Veneto, l’On. Cesare Campa. Un percorso, quello scritto dall’Onorevole Valdo Spini, in cui rivivono personaggi, avvenimenti, snodi fondamentali della storia dell’Italia Repubblicana: dal Psi degli

Si è svolto venerdì 10 Gennaio al Novotel il convegno sulla Città Metropolitana organizzato dal Circolo Veneto nella ambito della Scuola di Formazione Politica 2013-2014. Ad aprire le danze il Presidente del Circolo On. Cesare Campa ha illustrato i passaggi fondamentali e significativi della legge approvata alla Camera il 21/12/2013 e che vedrà il vaglio del Senato entro il prossimo mese di Febbraio. Oltre agli aspetti normativi l’onorevole Campa ha ricordato come sono 30 anni che si parla di Città Metropolitana senza che, fino ad ora, sia stato fatto alcun passo avanti. Dopo l’Onorevole Campa ha preso la parola l’Assessore al Comune

  Primo appuntamento del 2014 per la Scuola di Formazione Politica fissato per il 10 Gennaio. Come di consueto alle 20.00 presso il Novotel di Mestre si terrà l’incontro sulla “Città Metropolitana – Nuove prospettive di crescita e sviluppo economico” . La Città Metropolitana di Venezia dopo un lungo iter burocratico e normativo sta per diventare realtà. Dopo il DDL approvato dal governo Monti il progetto per la nascita della città metropolitana ha avuto un piccolo rallentamento nell’arco del 2013 con un’improvvisa accelerazione nel Settembre scorso. Proprio il Ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie Locali Graziano Del Rio ha confermato come

La Pittura del '700  è stata il tema della lezione di Scuola di Formazione Politica del 13/12/2013. Marco Ladiana, coordinatore culturale del Circolo Veneto e relatore della serata, ha elaborato un cammino sintetico ma ricco di contenuti per l'arte visiva del XVII secolo presentando i maggiori esponenti in un periodo davvero ricco di artisti in un contesto di crisi per la vita politica e sociale dello Stato. L'analisi di Ladiana ha coinvolto 4 pittori, visti come i simboli del secolo sopracitato: Tiepolo, Canaletto, Guardi e Longhi. Ognuno di questi è stato catalogato secondo il suo stile artistico e poi sono state mostrate